Lo stato di attuazione del progetto “Galleria del Palio” all’attenzione del consiglio in un’interrogazione di Micheli - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

Lo stato di attuazione del progetto “Galleria del Palio” all’attenzione del consiglio in un’interrogazione di Micheli

Lo stato di attuazione del progetto “Galleria del Palio” è stato portato ieri all’attenzione dell’aula consiliare da un’interrogazione di Luca Micheli (Pd). Il consigliere, dopo aver ricordato l’iter progettuale e l’importanza di uno spazio museale dedicato, ha chiesto al Sindaco <<lo stato attuale di realizzazione della progettazione>>. In particolare Micheli ha ricordato che <<la nuova Amministrazione con deliberazione n. 319 del 6 giugno 2019 aveva ritenuto, prima dell’approvazione di fattibilità dell’intervento e al fine di arricchire con ulteriori professionalità il gruppo di lavoro incaricato, di integrarlo, sempre a titolo gratuito, con due esperti di particolare esperienza quali Maurizio Bianchini e Riccardo Domenichini>>. Inoltre ha riportato all’attenzione l’interrogazione, del 19 ottobre 2019, e discussa il 21 dicembre, sempre sull’attuazione del progetto nella quale aveva ricevuto rassicurazioni dal Sindaco sulla <<volontà di continuare nell’opera di attuazione della Galleria del Palio in tempi brevi>>. <<Considerando che, ad oggi, a circa due anni di distanza, non risulta alcuna evidenza pubblica rispetto a fasi di avanzamento>>, il consigliere ha chiesto delucidazioni per sapere <<se il progetto è stato ulteriormente implementato dopo la presentazione, avvenuta il 10 dicembre 2019 da parte dell’Amministrazione, a tutta la Commissione incaricata della progettazione scientifica del concept, illustrando tutte le novità previste e rispettando le loro indicazioni; se, successivamente a tale incontro, se ne siano tenuti altri specifici sul tema con Il Magistrato delle Contrade; e se permane l’idea di aprire un info point presso le Sale dei Magazzini del Sale per mostrare alla cittadinanza lo sviluppo e la sintesi del progetto>>. A rispondere il sindaco Luigi De Mossi: <<Stiamo lavorando per allargare lo spazio espositivo: nella prima parte del progetto erano previsti soltanto i locali dove ora si trovano le monture, mentre vogliamo svilupparlo sui due piani dei Magazzini del Sale. Non solo, stiamo lavorando per realizzare anche una emeroteca con biblioteca per poter rispondere alle richieste di tesi di laurea e ricerche sul Palio. Per questo stiamo valutando altri due spazi da cui accedere dai due portoni adiacenti in piazza del Mercato, ma anche dall’interno. C’è però un piccolo problema legato alla sicurezza e all’antincendio del teatro che stiamo risolvendo>>. Il sindaco ha dunque ricordato che sul progetto implementato <<abbiamo fatto una riunione nella sala delle monture con il rettore del Magistrato delle Contrade e tutti i priori. In quella occasione abbiamo presentato il progetto di massima>>. Per ciò che riguarda l’Info Point, ha spiegato che <<in considerazione della pandemia, a causa della quale, è bene ricordare, che non abbiamo nemmeno potuto disputare i Palii, stiamo lavorando per capire come fare, nel frattempo abbiamo utilizzato questi spazi per mostre ed eventi, perché in questo modo abbiamo potuto offrire alla città e ai turisti altre esposizioni>>. De Mossi ha infine concluso ricordando che <<questa amministrazione viene accusata di disastri sul turismo e invece, come riportato sulla stampa, siamo i primi in Italia, merito dei commercianti e dei cittadini>>. Nella replica Micheli si è detto <<insoddisfatto>> della risposta: <<Si continuano a ripetere frasi come ‘stiamo valutando’ o ‘progetto di massima’ su un intervento partito cinque anni fa. Mi sarei aspettato che si fosse approfittato del periodo pandemico per arrivare almeno a una progettazione definitiva, invece siamo di fronte all’ennesimo buco nell’acqua e a un profluvio di dichiarazioni da parte del sindaco a cui non seguono i fatti>>.

Ufficio Stampa Comune di Siena